Archivio News

Inserisci uno o più criteri di ricerca
  • 15-01-2012 - Gita sulla neve domenica 22 gennaio
    Domenica 22 gennaio 2012 la Polisportiva organizza una gita sulla neve, ad Andalo, presso la skiarea della Paganella. Il divertimento è assicurato con piste da discesa, snowpark, piste da fondo, baby park, palazzetto con pista ghiaccio e possibilità di passeggiate a Molveno in riva al lago. Per maggiori informazioni consultare il sito : www.paganella.net. Il programma della giornata è il seguente:
    • ore 6,45 Partenza da Via Fermi – Impianti Sportivi
    • ore 16,30 Merenda offerta dalla Polisportiva
    • ore 17,00 Partenza per il rientro

    La quota unica di partecipazione è di €15. Per l’iscrizione rivolgersi presso la casetta degli Impianti Sportivi della Polisportiva dal lunedì al sabato dalle ore 17 alle 19 versando l’intera quota. I ragazzi minori di 16 anni dovranno essere accompagnati da un genitore o maggiorenne delegato.
    Per informazioni 347 382 54 06 - 339 308 46 81.
  • 15-01-2012 - Risultati in breve. En plein 5 partite 5 vittorie!
    Giovedì le ragazze della seconda ci mandano un messaggio forte: “a loro piace lungo .... il match”. Su sette partite giocate, quattro sono finite al tie break. Per carità, se va sempre a finire come a Porto Viro, da dove abbiamo portato a casa due punti, non possiamo lamentarci. Forse però, se iniziamo prima, a “sbagliare poco”, portiamo a casa tre punti invece che solo due. Rimane comunque un buon risultato. Venerdì la prima divisione vince a Giacciano per 3 a 0. I risultati di venerdì prossimo ci diranno molto sulle nostre reali possibilità di rientrare nella lotta al vertice. Non dobbiamo sbagliare. Sabato la terza vince e convince in Tassina. A parte alcuni momenti in cui facevamo pure i punti per le avversarie, abbiamo sempre controllato l'incontro. Anche in questo campionato, la prossima giornata sarà importante. Potrebbe essere l'occasione per andare in testa alla classifica. Forza ragazze, mettiamo le ali! Domenica l'under 16 decide di copiare dalle ragazze della seconda. Contro le pari età del Polesella perdono i primi due set, poi si svegliano, e vincono al tie break 22 a 20. Terza vittoria consecutiva, gruppo coeso... continuiamo così. Brave. Domenica pomeriggio l'under 13 vince 3 a 0 con una prestazione convincente. L'incontro è iniziato con la consegna di una lettera indirizzata ai genitori da Lucidio, che è riuscito comunque a far entrare 12 atlete, sia nel primo che nel secondo set!
  • 19-12-2011 - Risultati in breve
    Giovedì la seconda divisione porta a casa solo un punto da Adria. “Solo” perché anche questa volta, restando tranquilli, si poteva fare di più. La partenza dal piazzale è stata una sofferenza. Pulmino cercasi!!!! Venerdì la prima divisione vince facile contro il Fiesso. E’ un pregio farsi trovare pronti quando serve, e tutte le atlete hanno dimostrato di avere questa caratteristica. Brave! Sabato la terza divisione vince in casa contro un Lendinara che non aveva ancora perso un set. Due “zombie” in campo da noi, ma si dorme veramente così poco in gita scolastica? Bravissime tutte per l’impegno. Domenica l’under 13 non porta a casa punti da Polesella. Dobbiamo ritrovare il “clima”. Adesso abbiamo il trofeo dell’Epifania, facciamo in modo che sia festa per tutti.
  • 19-12-2011 - E’ sempre Natale, ma è bene ogni tanto “celebrarlo”
    Negli ultimi due numeri, una mamma e un papà, hanno scritto sull’essere squadra e sulla coesione di gruppo. Prendo solo due concetti e provo a “leggerli” nel tempo del Natale. 1) La forza di un gruppo è maggiore della semplice sommatoria delle forze dei singoli appartenenti a quel gruppo. 2) In un gruppo coeso è il gruppo che vince o perde, non i singoli appartenenti né tantomeno vincono solo quelli che scendono in campo. Cosa c’entra questo con il Natale? Una rispostina veloce (mi verrebbe da dire da catechismo, ma poi in casa le prendo) direbbe che l’accoglienza dell’altro è un valore natalizio. Accogliere colui che viene, anche se ti aspettavi un re e arriva un bambino, anche se ti aspettavi un campione e arriva un’atleta alle prime armi ecc. ecc. Vero, verissimo, ma noi stiamo crescendo e pretendiamo qualcosa di più. Festeggiare un compleanno di un amico o di una persona importante (Don Alessandro mi ucciderà, ma Natale è pur sempre un compleanno) significa dire che la persona che si festeggia è importante per me, che sono felice che ci sia (o ci sia stata). Chiaramente sono felice tutti i giorni per questo, ma in quel giorno lo voglio dimostrare, facendo festa, facendo regali, cercando di essere più gentile. Come coniugare allora la forza/coesione di gruppo, con l’accoglienza e con il Natale? Ognuno di noi conosce amicizie tradite (o amori falliti) e sappiamo quanto si soffre in questo. Dimostriamo nel nostro gruppo/squadra che sappiamo accogliere l’altro perché lui è importante e siamo felici di questo.
  • 19-12-2011 - Lo spazio della settimana
    L’arbitro autorizza il servizio. L’atleta fa rimbalzare la palla sul terreno per trovare la concentrazione. Accidentalmente la palla tocca il piede e rotola verso il muro più distante. L’atleta corre, raccoglie la palla, e “fuori” dall’area di servizio batte. Il pallone supera la rete. Le nostre ragazze si guardano attendendo il punto. La palla cade in campo. L’arbitro fischia e assegna il punto alla squadra al servizio. Proteste. L’arbitro si accorge dell’errore e fischia “nulla”. Apriti cielo. Le nostre ragazze vogliono il punto. Le avversarie vogliono il punto. Gli allenatori vogliono il punto. I tifosi vogliono il punto. Confusione. L’arbitro scende dal seggiolone, chiama i due allenatori, e spiega: “Ho sbagliato io, ricominciamo?”. Bellissima frase. Il messaggio non viene però recepito. Continuano le proteste. Sento addirittura: “Lo so che è fallo, ma mi avevi assegnato il punto e me lo devi dare”. Capisco che il messaggio del giovane arbitro non è arrivato. Mi dispiace molto. Chi scrive non è amante delle regole fine a se stesse, ama molto di più, chi riconoscendo un errore è disponibile a rialzarsi e ricominciare. Proposito per l’anno nuovo: cerchiamo di fare pochi errori, ma se li facciamo, accettiamo la realtà, scusiamoci e ripartiamo.
    Buon anno 2012
  • 12-12-2011 - Lo "spazio della settimana"
    Durante l’estate suggeriva alla società di migliorare la prima squadra nel rispetto delle amicizie e degli equilibri interni. Ci tiene alla sua squadra, e pur non essendone il capitano si è assunta il ruolo di leader silenzioso. Quello che parla poco, ma indirizza con il comportamento. Vederla alla partita con il Lendinara, in panchina, pur da infortunata, per sostenere le compagne, è un segnale che non ha bisogno di parole. Questo infortunio proprio non ci voleva né per lei né per la squadra. Sicuramente adesso si sta concentrando esclusivamente sulla stesura della laurea, ma le consigliamo di chiudere i libri nei prossimi due venerdì sera e venire a portarci la sua carica e il suo sorriso. Speriamo che la risonanza ci dia belle notizie, e di vederla presto in campo, già da inizio gennaio 2012. IRENE tutti noi ti aspettiamo!
  • 12-12-2011 - Risultati in brev...issimo
    Due sole partite questo week end festivo, ma .... molto, molto intense. Venerdì la prima divisione porta a casa solo un punto da Villadose. Un opinione, probabilmente non condivisa, il calo finale dipende più che dalle assenze in campo, dalle assenze durante gli allenamenti precedenti. Domenica l’under 13, imita la prima, e porta a casa solo un punto con il Villamarzana. Partita costellata da troppi errori, sopratutto in battuta. Troppa emotività, troppa precipitazione. Che si volesse arrivare presto alle pastine post partita?
  • 05-12-2011 - Risultati in breve (che tie-break ragazzi!)
    Giovedì la seconda divisione vince 3 a 2 in casa con lo Scardovari. Per la nostra squadra, vincere i primi due set (come a S. Apollinare) non è garanzia di tranquillità, ma ormai lo sappiamo e dobbiamo lavorare su questo. Bello il siparietto nel 4° set tra gli allenatori, l’arbitro e il refertista, con Rodrigo che “difendeva” la segretezza degli schemi. Venerdì la prima divisione vince per 3 a 2 in casa con l’ex capolista Lendinara. Pur avendo diverse atlete in infermeria (Irene, Sara, Giulia, Eleonora, Alessandra) e prive di uno dei due tecnici, la squadra non ha mai mollato, e ha portato a casa il risultato. Due sorelle in campo. La nostra Annalisa e l’arbitro (che tra l’altro è stata fiscalissima proprio con la sorella). Nota di cronaca: nelle prime 4 giornate abbiamo incontrato le prime 4 in classifica battendone tre! Sabato la terza vince in relax con il Papozze. Tutte le 11 convocate hanno trovato spazio per giocare. Parlare di vestiti, in campo,durante il match ... va bene? Domenica l’under 16 si deve inchinare alle ragazze del Badia. Questa squadra si “rassegna” troppo velocemente dimenticando che il nostro sport è bello anche perché in ogni set si riparte da zero a zero. Domenica l’under 13 domina i primi due set, ma si dimentica la regolina che ogni set è una nuova partita, e lascia andare le ragazze del Lendinara prima sul 9 a 0 poi sul 16 a 4, e chiaramente poi non recupera più il set. La vittoria 2 a 1 è importante, più importante sarà migliorare l’atteggiamento sia in partita sia negli allenamenti.
  • 05-12-2011 - Lo "spazio della settimana"
    Vedere una mamma, in palestra, la domenica mattina, perché la figlia più grande debutta come primo allenatore, non deve sorprendere nessuno (anche se forse con un occhio controllava pure un “ragazzo” in tribuna). Vedere una mamma, in palestra, il giovedì sera, perché la figlia più piccola gioca 5 meravigliosi set in seconda divisione, ci meraviglia? Assolutamente no. E’ normale. Vedere una moglie, in palestra, il venerdì sera, perché il marito gioca (e vince!!!,) con una formazione un po’ incerottata, contro la capolista non è un evento imprevedibile. Ci può stare. Quello è che inaspettato è che sia sempre la stessa settimana (quest’ultima) e sempre la stessa persona: mamma/moglie/tifosa
    Cristina
    Che dire? Merita proprio lo “spazio settimana”. Continua così ... anche perché porti bene a quanto pare.
  • 24-11-2011 - URGONO INTERVENTI
    La settimana scorsa abbiamo chiesto alle ragazze di “utilizzare” al meglio le ore palestra ottenute. Adesso ci rivolgiamo a tutti quelli che hanno un po’ di capacità e un po’ di tempo (difficile che l’Amministrazione pubblica investa soldi in palestre in questo momento). Occorre sistemare i finestroni (sostituire le aste che permettono la chiusura e l’apertura), svuotare le grondaie. Sarebbe gradita da tutti una bella pulizia sia del campo che dei gradoni della tribuna. A chi piace il bricolage ci sono da sistemare le serrature dei due armadi per il materiale e ricostruire una panchina a cui manca un’asse. Anche le protezioni dei pali sarebbero da ripristinare al meglio. Tanti piccoli interventi, che renderebbero il nostro “spazio” un po’ più accogliente.
Pagine totali: 28 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 ]